La Santa Bibbia é la Parola  IMMUTABILE et Vivente di Dio l’Eterno .

           La SOLA Bibbia che raccomandiamo é  quella di King James/AV

      

           Perché lo diciamo?  Leggete l’orribile verità

           LA BIBBIA USATA PER INGANNARE

 

Tutti i nostri riti,                                sono una azione orrenda all’Eterno Dio.

Tutte le nostre feste,                      sono una azione orrenda all’Eterno Dio.

Tutte le nostre pratiche pagane    sono una azione orrenda all’Eterno Dio.

 

 

L’Eterno Dio non è un  Idiota robotico a cui facciamo domande

e ubbidiamo come ci pare e quando è  conveniente a noi.

 

Egli è il nostro vivente, amorevole e personale Salvatore. 

Non c’è nessun altro.  

 

Gesù Cristo è la soluzione di tutti i nostri problemi. 

Non c’è nessun altro. 

 

                  1 Timoteo 2:5 Uno solo, infatti, è Dio e

                                                                          uno solo il mediatore

                                                                          fra Dio e gli uomini,

                                                                          l'uomo Cristo Gesù,

 

Se questo verso non è nella vostra Bibbia, la vostra Bibbia è corrotta.

Gettatela.

 

Siete stati ingannati a servire Satana, il dio del mondo.

 

La sincerità non è la questione. Potete essere sinceri ,

ma ancora avere torto.

 

Vivere mentendo è morire – É semplice.

 

                                      CHAIN    Rompere tutte le catene CHAIN                                                

                                        Liberare i prigionieri  

 

                        

 

                        L’ABOMINAZIONE DELLA CONFESSIONE

                                     di Peter James

Oggigiorno più di un miliardo di persone sono intrappolate

dalla falsa dottrina di confessare i peccati a un prete.

 

Secondo Strongs confessare significa professare, ammettere

apertamente e gioiosamente.

 

Naturalmente versi della Bibbia sono usati per sopportare

questa dottrina falsa.

 

Ora diamo uno sguardo ai fatti.

 

La legge del Canone Cattolico 870 and 888 dichiara

che un prete ha il potere di perdonare i peccati.

 

É necessario fare la confessione a un prete almeno una volta all’anno

per avere la salvezza.

 

Questa è una menzogna bell’e buona.

 

La chiesa cattolica dice che se non vi confessate al prete

almeno una volta all’anno siete letteralmente condannati.

 

Tutte le confessione dei peccati devono essere fatte

solamente all’Eterno Dio.

 

Gesù Cristo ci ha detto cosa bisogna esattamente fare:

 

Luca 11:2 Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite:

Padre, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno;
Luca 11:3  dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
Luca 11:4  e perdonaci i nostri peccati, perché anche noi perdoniamo

ad ogni nostro debitore, e non ci indurre in tentazione».

 

Mi domando: «Quale di queste parole i preti non comprendono? »

 

Padre, perdonaci i nostri peccati

 

Il problema è che quando abbiamo fatto un peccato abbiamo generato

altri peccati per coprire quelli che abbiamo già.

 

I preti possono dirci: “Cosa stai dicendo? Sono chiamato padre”

 

E noi possiamo rispondere semplicemente:

“Nessun uomo sulla terra è stato chiamato padre con potere di autorità.

 

Matteo 23:9 E non chiamate nessuno "padre sulla terra,

perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo.

 

Potrei finire qui questo documento, ma siccome è completamente

una manipolazione e un controllo della chiesa cattolica

desidero fare un esame della confessione.

 

In nessun posto nella Bibbia troviamo che dobbiamo confessarci

da un prete.

 

"Cos’è esattamente la confessione?

 

Il catechismo della chiesa cattolica risponde:

 

"La Confessione è dire i peccati a un prete autorizzato

(della chiesa cattolica) con lo scopo di ottenere "il perdono".

 

"Quali peccati bisogna confessare?"

 

Il catechismo della chiesa cattolica risponde:

 

"Tutti i peccati mortali", e richiede di dire il numero delle volte

che abbiamo commesso i peccati.

 

Inoltre bisogna confessare anche i peccati veniali (peccati meno gravi).

 

Benchè abbiamo già confessato i peccati mortali (gravi)

commessi negli anni passati li dobbiamo ancora confessarli.

 

Secondo il catechismo della chiesa cattolica

non confessare a un prete comporta:

 

(1)     Pena dell’inferno per i peccati mortali.

 

(2)   Pena del purgatorio per i peccati veniali.

 

Come è possibile che dobbiamo confessare ancora i peccati

di cui ci siamo già pentiti e abbiamo ricevuto l’assoluzione? 

 

Vi domando qual’è stato lo scopo della confessione originale

se siamo costretti a rifarla?

 

Non si rendono conto del meraviglioso potere del sangue

di Gesù Cristo?

 

Quando Gesù Cristo ci perdona i peccati, questi sono perdonati.

 

Se ripetete ancora i vostri peccati a Gesù Cristo,

Lui vuole sapere di cosa state parlando, perchè una volta

che vi ha perdonato i peccati, questi non esistono più.

 

Geremia 33:8 Li purificherò da tutta l'iniquità con cui hanno peccato

Contro di me e perdonerò tutte le iniquità che han commesso

verso di me e per cui si sono ribellati contro di me

 

L’Eterno non disse che avrebbe lasciato fino alla prossima volta.

 

Egli è perfetto. Il Suo perdono è pefetto.

 

Isaia 43:25 Io, io cancello i tuoi misfatti, per riguardo a me

non ricordo più i tuoi peccati.

 

Questo è assolutamente la verità, ma la chiesa cattolica insegna

che bisogna confessare ancora gli stessi peccati.

 

Ricordatevi sempre che Satana è menzognero, mettendovi in mente l’idea

che i vostri peccati non sono completamente perdonati.

 

Giovanni 8:44 voi che avete per padre il diavolo,

e volete compiere i desideri del padre vostro.

Egli è stato omicida fin da principio e non ha perseverato nella verità,

perché non vi è verità in lui. Quando dice il falso, parla del suo,

perché è menzognero e padre della menzogna

 

Il sacrificio di Gesù Cristo è stato perfetto come mostrato

dall’Agnello di Pasqua.

 

1 Pietro 1:19 ma con il sangue prezioso di Cristo,

come di agnello senza difetti e senza macchia.

 

1 Giovanni 2:2 Egli è vittima di espiazione (Redenzione) per i nostri peccati;

non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo.

 

Naturalmente potete pensare che il prete non vi dia l’assoluzione s

e non rispondete a tutte le sue donmande.

 

Inoltre la chiesa cattolica dice che se morite prima di fare

una buona confessione, allora siete perduti per l’eternità.

 

La paura della dannazione eterna è lo strumento potentissimo

della chiesa cattolica per imporre la cooperazione.

 

Inoltre non è vero che pregando abbiamo la possibilità di andare

per un determinato periodo in purgatorio (un’altra falsa dottrina,

tale posto non esiste) essere abbrustolito, mentre all’inferno

veniamo arrostiti!!!!!!

 

Mi raccomando, non azzardatevi a domandare al prete quando

il vostro caro uscirà dal purgatorio ( dopo avere ricevuto i vostri soldi),

perchè non riceverete alcuna risposta.

 

Evidentemente anche il papa quando muore va al purgatorio,

perchè ogni volta che ne muore uno ci sono in tutto il mondo

messe di suffragio per molti anni.

 

Perchè la chiesa cattolica non ha mai detto che la messa di suffragio non

è necessaria, perchè il defunto può essere andato direttamente

in paradiso per i suoi meriti?

 

Certamente nel mondo ci sono persone che vanno direttamente

in paradiso!!!!!  

 

Che speranza abbiamo tutti noi se la cosiddetta persona più importante

per Dio sulla terra, il papa non va in paradiso,

(Un’altra falsa dottrina, la Bibbia ci insegna che andiamo nell’Ade,

diviso in due luoghi, uno di conforto e l’altro di tormento,)

 ma finisce in purgatorio? 

 

Leggete questi documenti importantiper informazioni supplementari:

 

DESTINAZIONE

 

LO SPIRITO DELL’UOMO   

 

La chiesa cattolica divide i peccati in due categorie

 

1. Peccati mortali come l’assassinio.

2. Peccati veniali, cioè piccoli peccati come per esempio

    rubare una caramella.

 

Il problema è: Peccato è peccato

 

Ezechiele 18:4 Ecco, tutte le vite sono mie: la vita del padre

e quella del figlio è mia; chi pecca morirà.

 

Se non ci pentiamo, quando moriamo andiamo nell’Ade,

nella parte del tormento.

 

“La confessione privata fu introdotta sette secoli dopo Gesù Cristo

e i Suoi apostoli.»

 

Ironicamente la chiesa cattolica ci maledisce se ci azzardiamo

affermare il fatto storico che la confessione privata a un prete

non fu osservata dal principio.

 

“Se neghiamo che il sacramento della confessione fu istituito

dalla Legge divina e necessaria per la salvezza oppure dire

che è questione di confessarsi segretamente a un prete,

che la chiesa ha sempre osservato dal principio e continua a farlo,

è in disaccordo con l’istituzione e il comando di Gesù Cristo

ed è un’invenzione umana, un’anatema

(Concilio di Trento, Sessione 14, Canone 6).

 

Dr Joe Mizzi. Solo per i Cattolici

 

Vale la pena domandarci : «Cos’è successo ai milioni di cattolici,

senza parlare dei non cattolici che vissero prima del settimo secolo

e non poterono servirsi della confessione perchè non esisteva?

 

Confessione significa semplicemente parlare in modo che viene sentito

dalle orecchie.

 

Il verso principiale di questa pratica satanica è:

 

Giacomo 5:16 Confessate perciò i vostri peccati gli uni agli altri

e pregate gli uni per gli altri per essere guariti.

Molto vale la preghiera del giusto fatta con insistenza.

 

Ma una delle leggi principali della Bibbia è che dobbiamo studiare

il verso nel contesto.

 

Giacomo 5:14 Chi è malato, chiami a sé i presbiteri della Chiesa

e preghino su di lui, dopo averlo unto con olio, nel nome del Signore.

Giacomo 5:15  E la preghiera fatta con fede salverà il malato:

il Signore lo rialzerà e se ha commesso peccati, gli saranno perdonati.

Giacomo 5:16  Confessate perciò i vostri peccati gli uni agli altri

e pregate gli uni per gli altri per essere guariti.

Molto vale la preghiera del giusto fatta con insistenza.

 

Dal contesto di questo verso si può notare che si tratta precisamente

in caso di malattia.

 

NON HA NIENTE a che fare con i peccati commessi da qualcuno.

 

I peccati possono essere la causa delle malattie.

 

Per esempio l’immoralità  sessuale può causare malattie sessuali.

 

Ci è stato detto che in caso di malattia dobbiamo chiamare

i presbiteri della Chiesa.

 

I presbiteri non sono altro che persone più mature e non preti

che controllano gli altri e comandano a bacchetta.

 

Lo scopo è di pregare l’Eterno per guarire le malattie.

 

Per esempio, l’Eterno ha detto a qualcuno di fare qualcosa, ma la persona

in ribellione si è rifiutata di seguire le istruzioni.

 

Un’altra persona può immediatamente capire la ragione della malattia

e quindi in grado di aiutare la persona malata.

 

Non si tratta di distribuire con parsimonia il pentimento con ghiribizzo

e impressione.

 

Il concetto di dire a qualcuno che si è confessato,

divulgando tutti i dettagli sordidi di qualche peccato

che viene assolto e per penitenza deve dire 5 ave maria

o un Padre Nostro o fare un’elemosina nella cassetta per i poveri

è un’azione orrenda.

 

Tutto il concetto della penitenza non è di Dio e significa che il sacrificio

di Gesù Cristo è stato insufficiente per perdonare i nostri peccati.

 

Questa è una cosa completamente assurda.

 

Non esiste nessun atto di penitenza che possa assolvere i nostri peccati.

 

Vi rendete conto che neanche i pagani hanno la confessione?

 

La confessione è un’invenzione della chiesa cattolica romana.

 

Dove si trova il posto di Satana?

 

Nell’Apocalisse nelle lettere alle chiese le opere dei Nicolaiti

nella chiesa di Efesa sono condannate.

 

Apocalisse 2:6 Tuttavia hai questo di buono, che detesti le opere

dei Nicolaìti, che anch'io detesto. Inoltre le opere sono stabilite

come dottrina nella chiesa di Pergamo

 

Apocalisse 2:15 Così pure hai di quelli che seguono la dottrina

dei Nicolaìti.

 

In tutti e due casi l’Eterno disse che odiava tutte le azioni

e le dottrine dei  Nicolaiti

 

Cosa l’Eterno odiò?

(Alcuni insegnano che furono i seguaci dei Nicolaiti, ma non è vero.)

 

Schofield spiega i Nicolaiti come segue:

 

Da  nikao, "conquistare," e laos, "persone," o "laici."

 

Non esiste nessuna autorità antica per una setta di Nicolaiti. 

 

Se la parola è simbolica allora si riferisce alla prima forma

della nozione dell’ordine sacerdotale o “clero” che più tardi

divise la stessa fratellanza.

 

Matteo 23:8 Ma voi non fatevi chiamare "rabbì'',

perché uno solo è il vostro maestro e voi siete tutti fratelli.

Matteo 23:9  E non chiamate nessuno "padre sulla terra,

perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo.

Ma voi non fatevi chiamare "rabbì'', perché uno solo è il vostro maestro

e voi siete tutti fratelli.

 

Quello che in Efesi erano "opere" #Apocalisse 2:6,

In Pergamo sono diventati  "dottrina #Apocalisse 2:15.

 

É chiaro come il sole che l’Eterno odia il concetto che un dirigente

sia superiore alla gente di grado inferiore.

 

Siamo chiamati tutti fratelli, maschi/femmine.

 

Leggete : FRATELLI E IL PROSSIMO

 

Perchè è una cosa importante?

 

Perchè i preti usano la confessione per controllare

e manipolare completamente quelli che vanno al confessionale!

 

Il prete ha imparato che deve andare alle radice

di tutti i peccati confessati.

 

Il prete vuole conoscere i minimi particolari di ogni peccato.

 

Le dichiarazioni non specifiche non sono accettate.

 

Con chi è stato commesso il peccato,

 

Quando è stato commesso il peccato.

 

Quante volte è stato commesso il peccato.

 

Dove è stato commesso il peccato.

 

E molte altre domande indagatrici.

 

Dobbiamo pregare per i nostri fratelli e sorelle che sono intrappolati

nel sistema satanico di Babilonia, la Madre delle Prostitute.

 

Dobbiamo esporre la tirannia nella quale sono imprigionati,

perchè non è quella di Gesù Cristo.

 

La confessione corrompe allo stesso tempo il confessore

e la persona  che si confessa.

 

L’interrogazione spesso introduce a moralita’ degradanti

di cui non erano fino a qual momento a conoscenza.

 

Molte persone si sono suicidate dopo essere andati al confessionale.

 

Molti sono ritornate a relazioni piu’ profonde degli stessi peccati

di cui avevano cercato di fuggire

 

É incredibilmente ingenuo far credere che il prete seduto

dietro al confessionale non riconosca la persona che fa parte

della sua parrocchia.

 

I preti sono esseri umani come noi a dispetto di quello

che i loro capi insegnano loro.

 

I preti possono essere sopraffatti dal desiderio di partecipare

alla depravata immoralità e avere le stesse esperienze.

 

I ricatti sono possibilissimi.

 

Stiamo aprendo una lattina di vermi con fornificazioni, adulterio,

omosessualità, pedofili, per accennare solamente alcuni vermi

che escono dalla lattina.

 

La Confessione Cattolica è talmente satanica perchè:

 

1. Da molto potere ai preti, supposti di potere assolvere i peccati.

 

2. Inquina la mente con pensieri impuri per ricordarseli

    per la confessione e dichiararli in parole.

 

3. Da un grande potere al prete di conoscere tutti i pensieri

    intimi di una donna.

 

4. Questa pratica comporta la depravazione morale di molti preti

cattolici citati per danni per abusi sessuali di donne e bambini.

 

Appoggio accuratamente: Jesus Is Lord Website

http://www.Acts1711.com 

 

Non sto dicendo che si tratta di tutti i preti, sto semplicemente spiegando

i problemi della confessione.

 

Il nocciolo è che nessuno può sopportare i peccati di un’altra persona.

 

Nessuno di noi ha la forza fisica e spirituale di farlo.

 

Solo Gesù Cristo l’ha fatto.

 

Noi tutti  abbiamo peccato.

 

Romani 3:23 tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,

 

Dimentichiamo che è solo per grazia di Dio.

 

Dobbiamo confessare i nostri peccati solamente all’Eterno Dio.

 

Ecco altre scritture che lo confermano:

 

Salmi 32:5 Ti ho manifestato il mio peccato, non ho tenuto nascosto

il mio errore. Ho detto: «Confesserò al Signore le mie colpe»
e tu hai rimesso la malizia del mio peccato.

 

Salmi 86:5 Tu sei buono, Signore, e perdoni,

sei pieno di misericordia Con chi ti invoca.

 

1 Giovanni 1:9 Se riconosciamo i nostri peccati,

egli che è fedele e giusto ci perdonerà i peccati

e ci purificherà da ogni colpa.

 

Leviticus 26:40 Dovranno confessare la loro iniquità

e l'iniquità dei loro padri: per essere stati infedeli nei miei riguardi

ed essersi opposti a me;

 

Siccome pecchiamo contro l’Eterno la nostra confessione

deve essere fatta all’Eterno.

 

Come abbiamo dichiarato ripetutamente nel nostro website,

non è necessario nessun intermediario.

 

Non abbiamo bisogno di un prete che interceda o che ci perdoni.

 

Non abbiamo bisogno di Maria che interceda per noi, perchè non puo farlo.

 

Non abbiamo bisogno di nessuno che interceda per noi.

 

Abbiamo bisogno solo dell’intervento di Gesù Cristo

che perdoni i nostri peccati.

 

Gesù Cristo è il nostro mediastore.

 

Il perdono è gratuito e non ha bisogno di nessuna penitenza. 

 

Scrittori della Chiesa Primitiva come Chrysostom (350 AD),

e Basil (350 AD) scrissero di confessare i peccati solo a Dio. 

 

Vale la pena menzionare che è estremamente difficile rintracciare

la storia della chiesa cattolica prima del tempo del Concilio

di Nicea 325 AD, probabilmente perchè non esisteva.

 

La Bibbia da tre esempi che dobbiamo confessare

i peccati solo a Dio. 

 

In nessuna di queste frasi c’è la confessione fatta

a una persona o a un prete.

 

           1. Quando Simone di Samaria aveva peccato dopo essere stato

     battezzato, gli era stato detto:

     Pentiti dunque di questa tua iniquità e prega il Signore

     che ti sia perdonato questo pensiero.

     Atti 8:22.

 

2. Gli apostoli non hanno mai sentito confessioni, ma in Atti 10:43 Tutti

     i profeti gli rendono questa testimonianza: chiunque crede in lui ottiene

     la remissione dei peccati per mezzo del suo nome».

 

3.   Pietro non perdono’ mai i peccati di Cornelio.

 

Atti 10: 44 Pietro stava ancora dicendo queste cose, quando lo Spirito

Santo scese sopra tutti coloro che ascoltavano il discorso.

Atti 10: 45  E i fedeli circoncisi, che erano venuti con Pietro,

si meravigliavano che anche sopra i pagani si effondesse

il dono dello Spirito Santo;

Atti 10: 46  li sentivano infatti parlare lingue e glorificare Dio.

 

Atti 10: 47 Allora Pietro disse: «Forse che si può proibire

che siano battezzati con l'acqua questi che hanno ricevuto

lo Spirito Santo al pari di noi?».

Atti 10: 44  E ordinò che fossero battezzati nel nome di Gesù Cristo.

Dopo tutto questo lo pregarono di fermarsi alcuni giorni.

 

4.   Paolo non perdono’ mai i peccati del carceriere dei Filippini

 

Atti 16:30 poi li condusse fuori e disse:

«Signori, cosa devo fare per esser salvato?»

Atti 16:31 Risposero: «Credi nel Signore Gesù

e sarai salvato tu e la tua famiglia».

Atti 16:32  E annunziarono la parola del Signore a lui

e a tutti quelli della sua casa.

 

Atti 16:33  Egli li prese allora in disparte a quella medesima ora

della notte, ne lavò le piaghe e subito si fece battezzare con tutti i suoi;

Atti 16:34  poi li fece salire in casa, apparecchiò la tavola

e fu pieno di gioia insieme a tutti i suoi per avere creduto in Dio.

 

5.   Solo Dio puo’ perdonare i peccati.

 

Marco 2: 5 Gesù, vista la loro fede, disse al paralitico:

«Figliolo, ti sono rimessi i tuoi peccati».

Marco 2: 6  Seduti là erano alcuni scribi che pensavano in cuor loro:

Marco 2: 7 «Perché costui parla così? Bestemmia!

Chi può rimettere i peccati se non Dio solo?»

 

Marco 2: 8 Ma Gesù, avendo subito conosciuto nel suo spirito

che così pensavano tra sé, disse loro:

«Perché pensate così nei vostri cuori?

Marco 2: 9  Che cosa è più facile: dire al paralitico:

Ti sono rimessi i peccati, o dire: Alzati, prendi il tuo lettuccio e cammina?

Marco 2: 10  Ora, perché sappiate che il Figlio dell'uomo ha il potere

sulla terra di rimettere i peccati,

 

Prendiamo in considerazione nel Vecchio Testamento

l’unica persona che confessò  i suoi peccati ai preti.

 

Che fine ha fatto?

 

Si è suicidato.

 

Forse questo fatto vuole farci capire qualcosa. 

 

Matteo 27:3 Allora Giuda, il traditore, vedendo

che Gesù era stato condannato, si pentì e riportò

le trenta monete d'argento ai sommi sacerdoti e agli anziani

Matteo 27:4 dicendo: «Ho peccato, perché ho tradito

sangue innocente». Ma quelli dissero: «Che ci riguarda?

Veditela tu!».

Matteo 27:5  Ed egli, gettate le monete d'argento nel tempio,

si allontanò e andò ad impiccarsi.

 

Matteo 27:6  Ma i sommi sacerdoti, raccolto quel denaro,

dissero: «Non è lecito metterlo nel tesoro, perché è prezzo

di sangue».

 

Domanda:

Ma in Giovanni 20:23 non dice che il prete ha il potere di perdonare

i peccati: a chi rimetterete i peccati saranno rimessi

e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi?» 

 

Risposta:

Significa che nessun uomo puo’ perdonare i peccati (solo DIO può farlo),

e significa che Dio perdona i peccati secondo le condizioni, i termini,

i caratteri  e gli assetti mentali.

 

Dio ha detto che tutti quelli che sono conformi a questi termini

hanno l’assicurazione del perdono dei peccati.

 

Gesù Cristo sta dando agli apostoli (e a tutti i cristiani) il privilegio

dei termini celestiali per ricevere  il perdono dei peccati.

 

Se uno crede in Gesù Cristo, allora il cristiano ha diritto

di annunciare il suo perdono.

 

Se uno respinge il sacrificio di sangue di Gesù Cristo sulla croce

come pagamento totale dei peccati, allora il cristiano ha diritto

di annunciare che i peccati non sono perdonati.

 

Gesù Cristo è l’unico mediatore tra Dio e l’uomo,

Maria non è mediatrice,

i santi non sono mediatori.

 

1 Timoteo 2:5. Uno solo, infatti, è Dio e uno solo il mediatore

fra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù,

 

PENITENZA

 

Domanda:

E’ corretto che il Cattolicesimo creda che un prete

abbia il potere di perdonare o non perdonare i peccati

e imporre la penitenza come mezzo di sperimentare la sincerità

della confessione della persona e soddisfare Dio?

 

Risposta:

Atti 16:31 «Credi nel Signore Gesù e sarai salvato tu

e la tua famiglia»

 

1 Giovanni 1:9.Se riconosciamo i nostri peccati,

egli che è fedele e giusto ci perdonerà i peccati

e ci purificherà da ogni colpa.

 

Confessiamo i nostri peccati solo a Dio.

 

Non esiste nessun accenno sulla penitenza nè qui nè in nessun

altro posto della Bibbia.

 

Nessuna opera buona che facciamo per penitenza satisferà Dio.

 

I peccatori sono salvati unicamente per il sacrificio di Cristo.

 

Romani 3:24 ma sono giustificati gratuitamente per la sua grazia,

in virtù della redenzione realizzata da Cristo Gesù.

Romani 3:25 Dio lo ha prestabilito a servire come strumento

di espiazione per mezzo della fede, nel suo sangue, al fine di manifestare

la sua giustizia, dopo la tolleranza usata verso i peccati passati,

Romani 3:26  nel tempo della divina pazienza.

Egli manifesta la sua giustizia nel tempo presente, per essere giusto

e giustificare chi ha fede in Gesù.

 

Romani 3:27  Dove sta dunque il vanto? Esso è stato escluso!

Da quale legge? Da quella delle opere? No, ma dalla legge della fede.

Romani 3:28 Noi riteniamo infatti che l'uomo è giustificato

per la fede indipendentemente dalle opere della legge.

 

1 Giovanni 2:2. Egli è vittima di espiazione per i nostri peccati;

non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo.

 

La Penitenza comporta preghiere ripetute come "L’Ave Maria"

e "Il Rosario", come pagamento per i peccati e soddisfare Dio.

 

La chiesa cattolica romana basa la penitenza su

Ezechiele 18:30, Luca 13:5 e Atti 2:38 

dove traducono in modo inesatto "pentimento"

(metanoeo = girare, pentirsi, cambiare idea) come "penitenza".

 

La chiesa cattolica romana non è in grado di mostrare chiaramente

la sua storia prima del 320 AD, quando l’Imperatore Romano Costantino

affermò di essersi convertito, amalgamò pagani e cristiani

e si dichiarò capo o pontefice della chiesa universale cattolica.

La Chiesa Primitiva non ebbe mai le dottrine che la chiesa romana

cattolica ha oggi.

 

Isaia 8:20. attenetevi alla rivelazione, alla testimonianza.

Certo, faranno questo discorso che non offre speranza d'aurora

 

Abbiamo visto che la pratica della confessione a un prete

o a un’altra persona autorizzata da lui non è biblica.

 

É una dottrina introdotta dallo stesso diavolo e ora attuato da lui

attraverso il suo primario potere sulla terra: La Grande Chiesa Falsa.

 

Apocalisse 17:5 Sulla fronte aveva scritto un nome misterioso:

«BABILONIA LA GRANDE, LA MADRE DELLE PROSTITUTE

E DEGLI ABOMINI DELLA TERRA».

 

La buonissima notizia è che tra poco Babilonia sarà distrutta

completamente.

 

Apocalisse 18:2 Gridò a gran voce: «E' caduta,

è caduta Babilonia la grande ed è diventata covo di demòni,

carcere di ogni spirito immondo, carcere d'ogni uccello impuro

e aborrito e carcere di ogni bestia immonda e aborrita.

 

Tra poco la Confessione e la Penitenza e moltissime altre dottrine

abominevoli che stanno tenendo in schiavitu bilioni di persone saranno

un vago ricordo .

 

Ora che lo sapete, cosa farete prima che sia veramente troppo tardi?

        

Messaggi di Peter James

 

170310